“L’artista valtiberino espone il suo personale omaggio a Madre Natura con una serie di paesaggi e scorci eseguiti con rara sensibilità. Nascono così dei lavori vibranti, fatti di ambienti naturali affrancati dalla presenza umana, in cui le emozioni trasmesse dai vari momenti della giornata, ma anche dai colori e dal mutamento delle stagioni, restituiscono un dialogo alla pari con quello che ci circonda. Per un pittore, che è anche un musicista, risulta quasi naturale trasferire nelle opere armonia e ritmo. Ciotti offre allo spettatore la possibilità di “sentire” i suoni e le melodie del creato, lontanti dal frastuono che avvolge sempre più la nostra quotidianità”

 

“Mother Nature’s Son” - Marco Botti, giornalista e curatore di mostre

  • LinkedIn - Bianco Circle